Cameria

Ti osservo incantata, tra la passione dei ricordi

Provo a toccarti ma il tatto non mi basta 

Trovo il tuo profumo tra il velo bianco della mia nonna

Disturbo il tuo sonno che emana incubi

Sfuggi all’abbraccio dei tuoi seguaci

Muta tra le lacrime diventi infantile

 

Disti da me quanto la pelle che mi veste il corpo

eppure nulla sembra riesca a supplire alle tue sofferenze

 

 

Darina Zeqiri

2 risposte a "Cameria"

Add yours

  1. La Poesia dell’Esodo è forse la più sublime delle poesie, perché racconta la ferita più grande….. anche un amore si può – talvolta – rimpiazzare, ma non la propria Terra. Come ho imparato in questa mia città di confine, è anche la poesia più scomoda, che molti non vogliono ascoltare, perché solleva problemi, che ai più sembrano sorpassati ed inutili, tanto….”ormai siamo tutti in Europa…..”. Fra un po’ ve lo sentirete dire anche in Albania….. Non è così

    Piace a 1 persona

    1. Concordo in pieno Paolo! Ed aggiungo : L’Europa è una scorciatoia per non affrontare la storia. L’Europa, soprattutto in questo caso è il problema maggiore per l’autodeterminazione dei popoli.

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: